11 marzo 2018- Il Vescovo Livio andrà a servire la Diocesi di Forlì-Bertinoro

Il vescovo Livio andrà a servire la diocesi Forlì-Bertinoro, ma il suo pensiero va a tutta la Chiesa…

Certo. Il Vescovo Livio sarà chiamato a servire una Chiesa particolare o diocesi: ogni Chiesa particolare è «la Chiesa di Cristo» in quanto presente in un luogo determinato, ed è fornita di tutti i mezzi di salvezza che il Signore offre al suo Popolo. Per questo si dice «la Chiesa di Dio che è a Forlì o a Concordia-Pordenone». Si tratta dell’unica Chiesa che è «comunione». Non per niente nei testi antichi la Chiesa porta il nome di AGAPE, comunità di amore. Dall’altra parte quindi la Chiesa di Forlì-Bertinoro come la nostra di Concordia-Pordenone non può rimanere sola, non può vivere una fraternità solo a livello locale, ma deve realizzare anche la comunione con le altre Chiese. Fin dall’antichità questo legame tra le varie Chiese è testimoniato attraverso «lettere di amicizia» tra i Vescovi, scambi di aiuti e informazioni, viaggi e accoglienze di persone. E anche preoccupazione per salvaguardare l’unica fede, gli stessi sacramenti, la stessa disciplina. Per questo, nel corso della storia, si sono sempre fatti incontri di Vescovi a livello regionale, ma in special modo incontri di tutti i Vescovi del mondo. Incontri chiamati «Concili».