Letture della domenica

-Anno 15°  n. 20-  14 PRILE 2019
 

DOMENICA DELLE PALME – ANNO C 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Gesù-risorto.gif

Augurio Pasquale
Cantiamo l‘Alleluia della Pasqua a piena voce e con gli occhi pieni di luce, della luce di quel mattino, quando nel giardino è risuonata la notizia che ha rivoluzionato e rivoluziona il mondo: “Voi cercate Gesù il crocifisso, non è qui, è risorto. Andate a dirlo ai suoi che Egli li precede nelle vie del mondo”. Del mondo con le sue stanchezze e con le sue povertà, con le sue aperture e le sue debolezze, con le sue speranze e attese, insomma questo nostro mondo dove Cristo è presente, Lui, il vivente, il Risorto.
Giunga a tutti l’augurio di speranza della Pasqua. L’amore del Signore risorto sia riversato in abbondanza nei vostri cuori.


Don Natale, don Enrico, don Sergio,
don Federico, il seminarista Daniele
La comunità delle suore
I Consigli Pastorali dell’UP Concordiese
augurano
BUONA PASQUA

LITURGIA DELLA PAROLA

Prima Lettura 

Noi abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti.


Dagli Atti degli Apostoli. At 10,34a.37-43
In quei giorni, Pietro prese la parola e disse: «Voi sapete ciò che è accaduto in tutta la Giudea, cominciando dalla Galilea, dopo il battesimo predicato da Giovanni; cioè come Dio consacrò in Spirito Santo e potenza Gesù di Nàzaret, il quale passò beneficando e risanando tutti coloro che stavano sotto il potere del diavolo, perché Dio era con lui.
E noi siamo testimoni di tutte le cose da lui compiute nella regione dei Giudei e in Gerusalemme. Essi lo uccisero appendendolo a una croce, ma Dio lo ha risuscitato al terzo giorno e volle che si manifestasse, non a tutto il popolo, ma a testimoni prescelti da Dio, a noi che abbiamo mangiato e bevuto con lui dopo la sua risurrezione dai morti.
E ci ha ordinato di annunciare al popolo e di testimoniare che egli è il giudice dei vivi e dei morti, costituito da Dio. A lui tutti i profeti danno questa testimonianza: chiunque crede in lui riceve il perdono dei peccati per mezzo del suo nome».
Parola di Dio

 

Salmo Responsoriale.    Dal Salmo.    117 (178)

R. Questo è il giorno che ha fatto il Signore: rallegriamoci ed esultiamo.
Oppure:
R. Alleluia, alleluia, alleluia.
Rendete grazie al Signore perché è buono,
perché il suo amore è per sempre.
Dica Israele:
«Il suo amore è per sempre». R.

La destra del Signore si è innalzata,
la destra del Signore ha fatto prodezze.
Non morirò, ma resterò in vita
e annuncerò le opere del Signore. R.

La pietra scartata dai costruttori
è divenuta la pietra d’angolo.
Questo è stato fatto dal Signore:
una meraviglia ai nostri occhi. R.

Seconda Lettura

Cercate le cose di lassù, dove è Cristo; oppure: togliete via il lievito vecchio, per essere pasta nuova.
Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Colossési. Col 3,1-4

Fratelli, se siete risorti con Cristo, cercate le cose di lassù, dove è Cristo, seduto alla destra di Dio; rivolgete il pensiero alle cose di lassù, non a quelle della terra.
Voi infatti siete morti e la vostra vita è nascosta con Cristo in Dio! Quando Cristo, vostra vita, sarà manifestato, allora anche voi apparirete con lui nella gloria.
Parola di Dio

OPPURE

Dalla lettera di san Paolo apostolo ai Corinti. 1Cor 5, 6-8

Togliete via il lievito vecchio, per essere pasta nuova.
Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi
Fratelli, non sapete che un po’ di lievito fa fermentare tutta la posta? Togliete via il lievito vecchio, per essere pasta nuova, poiché siete àzzimi.
E infatti Cristo, nostra Pasqua, è stato immolato!
Celebriamo dunque la festa non con il lievito vecchio, né con lievito di malizia e di perversità, ma con àzzimi di sincerità e di verità.
Parola di Dio

SEQUENZA
Solo oggi è obbligatoria; nei giorni fra l’ottava è facoltativa.

Alla vittima pasquale,
s’innalzi oggi il sacrificio di lode.
L’Agnello ha redento il suo gregge,
l’Innocente ha riconciliato
noi peccatori col Padre.

Morte e Vita si sono affrontate
in un prodigioso duello.
Il Signore della vita era morto;
ma ora, vivo, trionfa.

«Raccontaci, Maria:
che hai visto sulla via?».
«La tomba del Cristo vivente,
la gloria del Cristo risorto,
e gli angeli suoi testimoni,
il sudario e le sue vesti.
Cristo, mia speranza, è risorto:
precede i suoi in Galilea».

Sì, ne siamo certi:
Cristo è davvero risorto.
Tu, Re vittorioso,
abbi pietà di noi.

 

Canto al Vangelo    (Cfr. 1Cor 5,7-8)

Alleuia, alleluia.

Cristo, nostra Pasqua, è stato immolato:
facciamo festa nel Signore.  

Alleuia, alleluia.

Vangelo

Egli doveva risuscitare dai morti.

Dal Vangelo secondo Giovanni.  Gv 20,1-9

  Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è hqdefault.jpg    

 

Dal Vangelo secondo Giovanni.  Gv 20,1-9

Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro.
Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!».
Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò.
Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario – che era stato sul suo capo – non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.
Allora entrò anche l’altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette. Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.
Parola del Signore

PER APPROFONDIRE

VISITA PASTORALE del VESCOVO GIUSEPPE PELLEGRINI

Ci prepariamo a vivere la visita del nostro vescovo Giuseppe alle comunità della nostra Unità Pastorale. Ecco il programma.
Inizierà mercoledì 1 maggio a Sindacale in occasione della festa del patrono. Incontro Consiglio Pastorale e  Affari Economici, Messa con dedicazione e consacrazione altare. Segue cena comunitaria.


2 maggio a Concordia e a Sindacale: visita di alcuni malati
Alle 20.00 a Concordia: apertura mese di Maggio segue l’incontro con il Consiglio Pastorale e Affari Economici.


3 maggio, visita ad alcune aziende e il pomeriggio ad alcuni malati a Teson.
19.00, in oratorio a Concordia: incontro dei giovani dell’unità pastorale.
20.45 in oratorio a Concordia: incontro degli adolescenti di unità pastorale.


4 maggio, alle 20.00 in cattedrale incontro degli operatori pastorali dell’unità pastorale, segue momento conviviale in oratorio.


5 maggio, alle ore 9.30 a Concordia celebra la messa.
Alle ore 11.00 a Teson celebra la messa di Prima Comunione.
Il pomeriggio IV Pellegrinaggio della Misericordia.


8 maggio, alle ore 20.30 in cattedrale incontro con i genitori della primaria dell’Unità Pastorale.


9 maggio, alle 20.00 a Teson incontro con il Consiglio Pastorale e Affari Economici.
Alle 20.45 incontro con le associazioni.


10 maggio, a Concordia messa con suore e visita bambini asilo


11 maggio, al mattino incontro con i vicepresidenti dei Consigli Pastorali.
Alle 19.30 incontro con il mondo agricolo


19 maggio, alle ore 15.30 in cattedrale : conclusione visita pastorale forania Portogruaro


Prossimi appuntamenti:
Prime comunioni: Sindacale 28 aprile; Teson, 5 maggio; Concordia, 12 maggio.
IV Pellegrinaggio della Misericordia: domenica 5 maggio.
Conclusione anno catechistico e Festa della famiglia, domenica 19 maggio: messa ore 9.30 in cattedrale; ore 10.00 a Sindacale e Teson; pranzo in oratorio a Concordia ore 12.30 con prenotazione al bar o in canonica.


Raccolte indumenti usati: sabato 18 maggio – raccolta ferro: sabato 25 maggio.
Festeggiamenti Paludetto: domenica 26 maggio (ore 17.30, Messa e processione).
Conclusione mese di maggio: venerdì 31 maggio ore 20.00, processione e poi rosario.
Processione Corpus Domini: giovedì 20 giugno, ore 20.00.
Conclusione anno scolastico e avvio attività estive: domenica 9 giugno.